I migliori tipi di legno per l’architettura e l’arredamento

Quando si parla di architettura ed arredamento il materiale più comune ed utilizzato è sicuramente il legno, molto spesso però non si è in grado né di distinguere le differenze tra le varie tipologie di legno né di riuscire a capire quali sono le migliori da utilizzare.

 

Quindi, quali sono le migliori?

 

Iniziamo dicendo che i tipi di legno vanno distinti in legni duri e legni morbidi.

 

Legno Duro

 

Il legno duro o massello proviene da boschi di latifoglie, ovvero, da quegli alberi che producono foglie ogni anno. Tra le due tipologie elencate, il legno massello è quello più resistente ed anche più caro, dato dal fatto che gli alberi che lo producono crescono molto più lentamente.

 

Caratteristiche:

· Ha una struttura grezza, che lo rende più difficile da lavorare rispetto al legno morbido.

· E’ più Duraturo, molto resistente e non richiede molta manutenzione.

· Contiene poca resina, che lo rende un ottimo resistente al fuoco.

Le migliori tipologie di legno Duro sono sicuramente:

 

L’Acero

E’ un legno molto resistente alle spaccature, al vapore e all’acqua. Particolarmente utilizzato per la realizzazione di mobili per il bagno e la cucina, è un prodotto molto facile da pulire, ma soggetto all’attacco da parte di Tarli.

 

Il Castagno

E’ un tipo di legno utilizzato soprattutto nella realizzazione di mobili, ed anche lui, come il legno d’acero, è molto resistente all’umidità, che lo rende un alleato perfetto nei mobili messi in stanze molto soggette ad umidità. Non è particolarmente resistente ad attacchi di tarli.

 

Il Ciliegio

E’ apprezzato per il suo colore molto vivo e per la grana liscia e flessibile, che lo rende ideale nella realizzazione di prodotti con rifiniture curve.

 

Il Frassino

Il legno di frassino è un materiale liscio al tatto ed è particolarmente resistente a viti, chiodi e colle. E’ ideale per la realizzazione di pavimenti e oggetti in legno come casse o manici per utensili.

 

Il Mogano

E’ considerato tra i legni più belli per il suo colore scuro e per la qualità che lo contraddistingue, infatti, i mobili nella quale viene impiegato hanno un fascia medio-alta.

 

Il Noce

Anche il legno di noce fa parte dei legni più utilizzati, in quanto, vanta un’elevata resistenza agli urti ed è molto robusto.

 

 

Legno Morbido

 

Il legno morbido o dolce è una tipologia di legno meno densa e più economica rispetto al legno massello. Proviene da alberi sempreverdi, che si riproducono tramite semi. Avendo una struttura meno densa risulta molto più facile da tagliare e lavorare.

 

Caratteristiche:

 

· Ha un colore molto chiaro e non è un legno molto poroso.

· Possiede un’elevata presenza di resina, che lo rende poco resistente al fuoco.

· Ha una struttura fine e leggera che lo rende ottimo per la realizzazione di mobili.

· Assorbe rapidamente i materiali collanti, facendo in modo di ottenere rifiniture migliori.

· E’ ottimo come materiale per costruzioni e rivestimenti sia interni che esterni.

 

Le migliori tipologie di legno morbido sono:

 

L’Abete

Per l’abete esistono due tipologie di legno: L'Abete Rosso e L’Abete Bianco.

 

· L’Abete Rosso, è un tipo di legno resistente al fuoco, alle abrasioni e alla decomposizione, viene utilizzato maggiormente nelle costruzioni pesanti, nelle recinzioni e nel compensato.

 

· L’Abete Bianco, è un materiale molto malleabile e regge bene sia inchiodature che avvitature. L’unica pecca è che non resiste bene al deterioramento.

 

Il Cedro

Il legno di cedro è molto resistente sia al deterioramento che agli attacchi da parte di insetti. Essendo un legno molto modellabile, ma non estremamente resistente a viti e chiodi, viene utilizzato maggiormente nella realizzazione di piccoli oggetti in legno come matite, rivestimenti per mobili e intagli.

 

Il Larice

Tra i legni morbidi è sicuramente uno di quelli più durevoli, infatti, difficilmente marcisce o viene attaccato da parassiti, questo grazie alle sue resine naturali. E’ un materiale molto impiegato in pavimentazioni, costruzioni navali e legname da costruzione.

 

Il Pino

E’ un legno molto facile da lavorare e risulta essere il legno più duro tra le tipologie di legni morbidi, inoltre, è un materiale abbastanza economico ma soggetto a graffi ed ammaccature.

 

 

I migliori tipi di legno per l’arredamento

 

Conoscendo adesso le varie proprietà e tipologie di legno giungiamo alla conclusione che le migliori tipologie da usare per i nostri mobili sono:

 

· Il Pino, essendo facile da lavorare ed economico.

 

· L’Acero, che essendo molto duro è perfetto per oggetti pesanti come armadi e cassettiere.

 

· Il Noce, che risulta bellissimo una volta lavorato ed è perfetto per oggetti con intagli particolari.

 

· Il Ciliegio, che giudichiamo come il migliore in assoluto per l’arredamento d’interni, molto resistente ad abrasione e deterioramento, anche se ha un costo elevato.