Cilindri pneumatici: cosa sono e come funzionano

Cosa sono i cilindri pneumatici? A cosa servono? Perché è importante rivolgersi a chi si occupa della produzione di questi strumenti da anni? Ecco le risposte ai dubbi più comuni che attanagliano chi si appresta ad acquistare cilindri pneumatici per il processo produttivo della propria azienda.

Cosa sono i cilindri pneumatici?
I cilindri pneumatici sono strumenti utilizzati a livello industriale per fornire forza, sia essa lineare o rotante, a macchinari, sistemi e processi automatizzati. Entrano in funzione quando l’aria compressa viene forzatamente spinta nel cilindro stesso per favorire lo spostamento del pistone posizionato al suo interno. Il “lavoro”, questo punto, viene svolto da un meccanismo che riesce a trasformare l’energia generata in un utilizzo pratico, come un sistema di prelievo e posizionamento di un oggetto lungo la catena di montaggio di un’industria.

Quali sono i vantaggi di un cilindro pneumatico?
I cilindri pneumatici, come quelli venduti da www.zeminian.com, consentono di ottenere forza motrice in maniera precisa e accurata, anche in ambienti ostili o con temperature estreme. Sono estremamente leggeri e facili da mantenere perché il loro funzionamento richiede una minore quantità di forza e rapidità rispetto a meccanismi analoghi di natura elettrica o idraulica. A tutto ciò si aggiunge anche l’aspetto economico, che fa di questo prodotto un’alternativa caratterizzata da un buon rapporto qualità prezzo.

Come funzionano i cilindri pneumatici?
I cilindri pneumatici sono composti da un cappuccio di terminazione, un pistone, una canna del cilindro, una guarnizione raschiante, una guarnizione di tenuta e un manicotto. Ciascun componente dell’ingranaggio, che può essere azionato con la pressione di un bottone, concorre a generare una forza, basata sull’utilizzo dell’aria compressa, che mette in funzione il cilindro e trasforma la forza di compressione in movimento. Questa capacità colloca i cilindri pneumatici in un’ampia gamma di applicazioni di carattere industriale.

I cilindri pneumatici possono essere a semplice o a doppio effetto. Il primo ha una porta che consente all’aria di entrare e di spingere il pistone in un’unica direzione. Una volta compiuta la sua corsa, il pistone torna indietro grazie a una molla interna.
Questo tipo di cilindri hanno un raggio d’azione limitato alla capacità di spinta del pistone, sfruttano meno aria e hanno costi contenuti, quindi sono ideali per le operazioni più lente.

I cilindri pneumatici a doppio effetto, invece, sono caratterizzati dalla presenza di due fori di ingresso dell’aria. Questa composizione consente al pistone di essere tirato in direzione opposta a quella della prima porta e viceversa. Questo sistema è noto come “instroke” e “outstroke”.
Va da sè che maggiore è l’ampiezza delle porte, maggiore è la quantità di aria che entra nel meccanismo e, di conseguenza, maggiore è la forza impressa dl movimento del pistone, che si traduce in una potenza più efficace nel funzionamento del cilindro.

Come scegliere i cilindri pneumatici giusti?
Prima di decidere quale tipo di cilindri pneumatici è meglio acquistare per la propria azienda è sempre meglio rivolgersi a professionisti del settore. Chi infatti svolge questa attività da tempo, saprà dare indicazioni dettagliate, precise e ponderate all’acquirente sul prodotto più adeguato allo scopo.
In generale, comunque, esistono delle caratteristiche da tenere in considerazione per arrivare all’acquisto con le idee più chiare.
La prima differenza da fare riguarda la potenza necessaria all’attività che si deve svolgere. I requisiti di pressione e portata del proprio cilindro pneumatico, infatti, dipenderanno dalle necessità dell’acquirente.

La scelta della tipologia, inoltre, passa per il tipo di ambiente in cui il meccanismo dovrà essere inserito. Bisognerà infatti valutare se è necessario che sia resistente alla corrosione, alle temperature estreme o all’attacco di ruggine e altri elementi danneggianti, per citare solo alcuni aspetti.

In generale, vista l’ampia gamma di prodotti disponibili sul mercato, è sempre meglio affidarsi a un vero esperto per lasciarsi consigliare al meglio, coerentemente con bisogni ed esigenze produttive dell’impianto industriale che ospiterà il cilindro e con le aspettative dell’acquirente.