Quali sono i principali tessuti sintetici

In merito ai tessuti, c'è davvero tantissimo di cui poter parlare. Difatti, occorre specificare che esistono tantissime tipologie di fibre, ognuna con le sue caratteristiche e peculiarità, che possono essere ben definite anche dalle modalità in cui queste vengono realizzate.

Abbiamo dunque delle fibre naturali, provenienti da piante o comunque elementi che non necessitano di subire eventuali modificazioni chimiche o fisiche per poter essere utilizzate, ma necessitano soltanto di una preparazione della fibra.

Esistono poi delle fibre artificiali, che provengono dalla natura, ma necessitano di modificazioni per l'uso, ed esistono infine delle fibre sintetiche, ovvero quelle realizzate ex novo tramite delle modificazioni fisiche e chimiche che permettono l'ottenimento di un nuovo tessuto.

Cercheremo di focalizzarci in maniera specifica sulle fibre sintetiche, in modo tale da poterne chiarire le caratteristiche e le peculiarità, per poi riuscire anche a comprendere quali sono quelle che vengono maggiormente utilizzate nel settore tessile.

 

Come è possibile ottenere le fibre sintetiche?

È possibile ottenere le fibre sintetiche tramite delle modificazioni di tipo fisico e chimico, ottenendo ex novo un nuovo tessuto resistente e valido per differenti occasioni.

 

Quali sono i principali tessuti sintetici che vengono utilizzati nell’industria?

Sono differenti i tessuti sintetici che vengono ogni giorno impiegati nel settore dell'industria tessile. Si può del tutto giustificare e accettare la presenza del sintetico sotto questo punto di vista, siccome si rende fondamentale in differenti occasioni.

Tra i tessuti sintetici maggiormente utilizzati nell'ambito dell'abbigliamento abbiamo certamente il poliestere e le micro fibre, che possono presentarsi in differenti forme e generi, in base alle esigenze della stessa azienda che le produce.

Il poliestere è senza alcun dubbio tra il tessuto maggiormente diffuso e utilizzato, e questo proviene da una reazione chimica, più nello specifico una tra un acido e un alcol. La caratteristica principale del poliestere è data dalla sua resistenza, molto più elevata rispetto alla maggior parte degli altri tessuti attualmente sul commercio.

Il poliestere, però, ha anche uno svantaggio: non è certamente l'ideale nei mesi estivi in cui fa molto caldo, siccome non si tratta di un tessuto dalle estreme capacità traspiranti.

Relativamente ai tessuti estivi sintetici, le micro fibre potrebbero essere la soluzione adeguata: non sono altro che i tessuti con cui viene realizzato l'abbigliamento tecnico, siccome questi garantiscono un certo grado di freschezza e traspirabilità, e possono resistere anche a moltissimi lavaggi, dunque sono ideali nel caso in cui se ne facesse un uso più considerevole.

Abbiamo potuto analizzare in maniera specifica e dettagliata tutto quello che è fondamentale sapere in merito ai tessuti sintetici, da dover utilizzare in determinati ambiti in modo tale da poter ottenere il massimo della resa.

È importante dire che le fibre naturali sono certamente migliori per determinati aspetti, tuttavia il tessuto sintetico si rende indispensabile in alcune occasioni, ed è proprio questo il motivo per cui è un bene sceglierlo nel caso in cui se ne avesse bisogno.

Ci auguriamo che questo articolo ti abbia permesso di comprendere maggiori dettagli e caratteristiche relative al tessuto sintetico, nonché a quelli maggiormente utilizzati nell'ambito dell'industria tessile.