Quali luoghi visitare nel Monferrato?

Il Monferrato è un territorio splendido, fatto di corsi d'acqua, colline dolci e paesaggi spettacolari, che alternano natura e agricoltura. Si estende su un territorio di 300.000 ettari. ricco di coltivazioni e vigneti con colori che cambiano con le miti stagioni del Piemonte.

Una zona dove si passa senza soluzione di continuità dalla raccolta delle nocciole a quella di funghi e tartufi, si scopre la vendemmia e si gusta il vino, con una cucina semplice ma molto gustosa, accompagnata da prodotti di eccellenza come il Barbera d'Asti e del Monferrato, il Dolcetto d'Acqui e gli spumanti che hanno reso famoso questo territorio.

 

Il cuore agricolo del Piemonte

il Monferrato rappresenta una regione storica nella parte meridionale del Piemonte, a cavallo tra la provincia di Alessandria e di Asti e ben delineata dai corsi dei fiumi Po, che ne rappresenta il confine a nord, Bormida, Belbo e Tanaro.

Questo territorio storico è patrimonio dell'UNESCO con le Langhe e il Roero e suo paesaggio è inevitabilmente segnato dalla Land Art, dalla presenza di coltivazioni e da tanti piccoli e grandi edifici storici, alcuni dei quali abbandonati ma moltissimi ancora utilizzati e tenuti in maniera splendida.

il Monferrato si divide in Alto e Basso, oltre che Casalese, con le città più importanti rappresentate da Novi Ligure, Acqui Terme, Ponzone, Altavilla Monferrato, Casale Monferrato e Serralunga di Crea.

 

Una terra da visitare con calma

I borghi da visitare nel Monferrato sono tanti. Si va da Castagnole Monferrato, dove viene prodotto il vino Ruchè e nei pressi di cui si trovano Rosignano, Cella Monte e Frassinello, piccoli centri agricoli, calmi e con stili di vita tradizionali, dove si possono visitare gli infernot, cioè le cantine sotterranee scavate a mano nell'arenaria e adibiti all'uso di dispensa. Questi spazi hanno un microclima unico, senza ricircolo d'aria, necessario per la maturazione di molti prodotti alimentari di questo territorio.

Nell'alto Monferrato, Novi Ligure testimonia la pressione storica della vicinanza della Liguria sul territorio ed è, infatti, chiamata la Piccola Genova.

Acqui Terme invece è rinomato per le sue acque e per la buona cucina. Una caratteristica inusuale del centro di Ponzone, invece, è il fatto di essere il comune più lungo in Italia, perché si sviluppa tutto sui 25 km di una singola costa collinare, con una vista spettacolare sul territorio.

Nel basso Monferrato, che si trova a nord, verso il Po, il paesaggio è più dolce e meno collinare, fino a raggiungere la pianura, che ne rappresenta il limite settentrionale.

Ad Altavilla, il capoluogo di questa zona, non si può fare a meno di visitare le distillerie di grappa, come L'Antica Distilleria Mazzetti con lo stabilimento museo. In questa zona ci sono molti infernot, come quelli che si trovano a Cella Monte e Moleto.

Piccole cantine scavate sotto le case, che nel tempo hanno caratterizzato anche trattorie taverne e locali e rappresentano forse la somma della cultura del cibo di questo territorio.

Infine nel Monferrato Casalese, ai confini settentrionali, le colline lasciano spazio all'ambiente fluviale e alle risaie con tanta pianura. Il punto di partenza ideale del territorio è Casale Monferrato, con il centro storico, la torre civica e il duomo in stile barocco.

Da qua si può partire anche per esplorare le zone di coltivazione del riso più grandi d'Italia, dove vengono prodotte le eccellenze che hanno reso famoso questo territorio, immerso nel silenzio e nella calma.

Si può anche salire sul Monte Sacro di Crea a Serralunga di Crea, facile da raggiungere in auto o a piedi con un percorso che porta verso il santuario sulla vetta. Un altro posto splendido da scoprire è un Monte Valenza, con sentieri naturalistici e la vista spettacolare su tutto il paesaggio.

Infine i borghi minori si trovano sulla strada della Mandoletta con Rosignano, Cellamonte e Frassinello, tutte le zone di produzione agricola di eccellenza, dove fermarsi per fare acquisti e per scoprire le delizie della cucina e delle preparazioni e conserve per l'inverno di questo territorio.

Il Monferrato si raggiunge facilmente dalla Liguria, passando da Genova, oppure scendendo da Torino. È possibile arrivare in questo territorio in poche ore anche da Milano e da Piacenza, seguendo l'autostrada per il capoluogo ligure.